GONFIORE ADDOMINALE E GAS INTESTINALI | maxifarmacia.it

GONFIORE ADDOMINALE E GAS INTESTINALI

Cause e possibili rimedi per il gonfiore e gas addominali
Pancia gonfia e meteorismo i consigli per tornare alla normalitÓ

 

Possibili cause delle problematiche intestinali

Alle volte, quando avvertiamo questa sensazione di pancia gonfia, fastidio o dolore, potrebbe solo trattarsi di cattiva gestione.
Altre volte invece, all'origine, possono esserci dei fattori specifici che riguardano lo stomaco o intestino.

Le cause di meteorismo e/o crampi o dolori intetsinali possono essere di vario tipo:

- Aerofagia: E' l'eccessiva introduzione di aria soprattutto durante i pasti o mentre si parla. Alla base ci sono quasi sempre cattive abitudini: Ad esempio pasti consumati in fretta, parlare mentre si mangia, eccesso di bevande gassose ecc.

- Sindrome del colon irritabile: è un insieme di disturbi intestinali cronici, anche di lunga durata, riguardanti appunto il colon, ed è dovuta ad infiammazioni intestinali. I sintomi sono: stipsi o diarrea, dolori intestinali e crampi all'addome, gonfiore e meteorismo. 

- Infezioni o parassitosi o contaminazioni batteriche: tossinfezioni alimentari, virus gastrointestinali, ecc.

- Intolleranze alimentari: soprattutto intolleranza al lattosio o al glutine (celiachia) e all'istamina

- Alterazione dieta-dipendente della flora batterica intestinale, aumento eccessivo, diminuzione anomala o cambiamento delle specie batteriche nell'intestino. 

- Abuso di bevande gassate o alimenti che contengono aria.

- Introduzione di alimenti irritativi o indigesti per la mucosa intestinale: Alcool, lassativi, cibo piccante, caffeina...
I cibi indigesti vengono quindi fermentati dalla flora batterica intestinale, come le fibre, il lattosio, addittivi, sorbitolo, mannitolo..

- Assunzione eccessiva di Fruttosio: è una causa frequentissima di meteorismo.
Questo perché, metabolizzandone solo poco per volta, l'organismo reagisce diminuendone l'assorbimento intestinale; ciò che rimane va a finire nella flora batterica intestinale.

- Pasti troppo abbondanti e difficili da digerire: Come carne, formaggi, uova, dolci.... l'eccesso di nutrienti provoca un residuo di macronutrienti energetici, che finisce sempre nella flora batterica intestinale.


I CONSIGLI PER INIZIARE A COMBATTERE IL MALESSERE INTESTINALE

- Masticare lentamente e non parlare durante la masticazione.
Non consumare in fretta i pasti.

- Evitare di fumare durante i pasti.

- Evitare di masticare troppe gomme durante il giorno

-Anche l'uso delle cannucce apporta aria nel corpo

- Seguire una dieta varia ed equilibrata, introducendo le giuste proporzioni
di nutrienti, vitamine, minerali...

-Evitare di mangiare troppo, soprattutto nei pasti serali o prima di andare a letto alla sera.

-Mangiare frutta dolce (poca o troppa) lontano dai pasti, soprattutto in caso di colite fermentativa,

- Evitare i cibi difficili da digerire, come quelli molto grassi, ad esempio le fritture.

- Limitare le associazioni di cibi con digestione lenta; carne e formaggi; uova e legumi, pasta o pane e molta carne, pizze troppo farcite ecc...

- Consumare legumi ben ammollati e cotti, molto meglio se passati e senza buccia, e prediligere i cereali raffinati (senza crusca)

- Evitare i cibi potenzialmente responsabili di irritazione della mucosa intestinale o alterare la normale attività, della flora batterica intestinale.

- Limitare il consumo di caffè, tè nero, alcool, bevande gassate, cioccolata, e bevande energizzanti.
Anche cibi con Dolcificanti artificiali, mannitolo, sorbitolo, xilitolo...

- Utilizzare, sotto controllo medico, farmaci specifici:

Antibiotici non assorbibili che esercitano la loro azione riequilibrante sulla flora batterica (non entrando in circolo, hanno minori collaterali ridotti
Prodotti che impediscono la formazione di schiume nell'intestino, favorendo l'assorbimento dei gas e riducendo il meteorismo )
ad esempio il carbone vegetale, il dimeticone ecc.
Non dimentichiamo che anche questi prodotti sono concepiti per un utilizzo limitato; si consiglia di evitarne l'utilizzo prolungato e soprattutto a dosi massicce.

Sella Carbogas da 50 compresse
Sella Carbone vegetale da 50 compresse
Trio carbone plus da 40 compresse
Triocarbone gonfiore da 10 buste




Chiedi sempre consiglio al tuo medico.
Fonte Principale informazioni: My personal trainer